Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramlinkedintelegramcustom1youtube
Allena-mente

Sport e attività fisica

Ci vuole poco ad abbandonare uno stile di vita sedentario e a rimettersi in forma.
30 minuti di attività fisica al giorno riducono il rischio di problemi articolari e ossei e migliorano la salute.

Utilizzare lo sport per stare in salute è un’ottima pratica salutistica. Ripetere sequenze di esercizi fine a sé stessi e senza obiettivi precisi e progressivi da raggiungere (se non quelli relativi all’estetica) può diventare causa di demotivazione e di abbandono dell’attività fisica.

Praticare sport vuol dire avere sempre degli obiettivi da raggiungere e questo significa mettersi costantemente e attivamente alla ricerca di uno scopo.

Affinare l’esecuzione di una tecnica, acquisire maggiore economia nella produzione di uno sforzo, comprendere meglio il compito da eseguire sono elementi che, oltre ad appassionare e a motivare, garantiscono concretamente l’instaurarsi di un’abitudine permanente al movimento.

PROPOSTE PRATICHE
INERENTI AL MOVIMENTO

Camminare ogni giorno per almeno 30 minuti.

Evitare di utilizzare la macchina per brevi spostamenti.

Evitare di utilizzare l’ascensore e fare le scale a piedi.

Utilizzare un contapassi.

Riposare correttamente almeno 7 ore al giorno.

Avere corrette abitudini alimentari.

PROPOSTE PRATICHE
INERENTI ALL’ESERCIZIO FISICO

Allenarsi almeno 4 volte a settimana in maniera più strutturata ed organizzata, con l’utilizzo di un cardiofrequenzimetro.


SEDUTA TIPO DI ALLENAMENTO

  • in media 30 min di allenamento aerobico al 70-80% della frequenza cardiaca massima teorica.* Ad esempio, camminare velocemente, correre, andare in bici (discipline prevalentemente aerobiche).
  • 15 min di allenamento della forza a corpo libero o con piccoli attrezzi (elastici, bottigliette), almeno 2 volte a settimana, focalizzandosi sui principali distretti del corpo: arti superiori, arti inferiori, addome, con un numero di ripetizioni da 8 a 12 per 3 serie.
  • 15 min di flessibilità, soprattutto degli arti superiori, inferiori e del tronco: qualunque attività che mantenga o migliori la flessibilità per ogni gruppo muscolare maggiore e movimenti statici piuttosto che balistici.

* La frequenza cardiaca massima teorica è calcolabile secondo la seguente formula di Karvonen: FC=220-l’età.

N.B. Per tutti gli adulti-anziani che hanno difficoltà di deambulazione, fondamentali risultano gli esercizi di equilibrio e propriocezione.

Altri Consigli

Se si pratica già uno sport ben preciso, si consiglia di valutare correttamente che tutto sia accompagnato da un corretto allenamento della forza e della mobilità articolare.

Fondamentale è controllare la frequenza cardiaca, attraverso il cardiofrequenzimetro, per evitare di andare oltre quelli che sono stati i parametri imposti all’inizio della programmazione in relazione alla formula teorica (220-l’età) o in base alla condizione di salute del soggetto (approccio individualizzato che deve necessariamente passare attraverso una valutazione medico-clinica).

È consigliabile una valutazione in itinere, ogni 6 mesi circa, per controllare e riprogrammare l’allenamento in base ai risultati ottenuti, così che la pratica risulti sempre graduale e significativa per l’organismo.

Si consiglia comunque di partecipare a corsi sportivi strutturati, seguiti da professionisti del settore che sappiano indicare la giusta forma di allenamento ed indirizzare in base alle diverse esigenze e passioni.

Per praticare attività fisica o uno sport, scopri gli impianti sportivi nelle tue vicinanze: dove fare sport

30 minuti di attività fisica al giorno riducono il rischio di problemi articolari e ossei e migliorano la salute.

#PiùSportPiùVita