Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramlinkedintelegramcustom1youtube
images/progetti-organismi-sportivi/schede-progetti/eps/3-Cover-Lo-Sport-siamo-noi.jpg

Lo Sport siamo noi

Tipologia OS:  EPS
Un progetto a cura di:
Stato di avanzamento del progetto:
Anno di contribuzione:

La missione di SPORT SIAMO NOI è quella di avviare alla pratica sportiva i bambini tra i 6 e gli 14 anni e le loro famiglie, in particolar modo coloro che presentano fragilità socio-economiche e che sono inseriti nel circuito della povertà educativa, residenti nei piccoli Comuni italiani, promuovendo i valori della condivisione, il rispetto per l’ambiente e l’appartenenza al proprio territorio.

Si tratta di un progetto nazionale che intende diffondere l’attività e l’esercizio fisico come volano di promozione della coesione sociale della comunità. Nel perseguimento di questo obiettivo generale i 4 Enti di promozione sportiva supportano le amministrazioni comunali a organizzare attività costanti e continuative, di sport di base per tutti, con particolare attenzione ai giovani e alle famiglie con fragilità, utilizzando le aree e le infrastrutture pubbliche, per valorizzarne l’utilizzo da parte di tutti.

Il progetto è rivolto ad oltre 158 Comuni Italiani, di piccole dimensioni, sotto i 10mila abitanti che, supportati dai Comitati Provinciali e dalle associazioni e società sportive coordinate dagli Enti di promozione sportiva, nel corso dello sviluppo del progetto organizzano attività motorie di tipo multidisciplinare in spazi pubblici, anche in maniera integrata con iniziative culturali e ambientali, per la valorizzazione dei beni culturali di un territorio, nonché per la promozione della responsabilità condivisa nella gestione dell’ambiente comune.

Target

Oltre 40.000 destinatari, tra cui bambini e ragazzi tra i 6 e i 14 anni residenti in oltre 158 Comuni sotto i 10mila abitanti e alle loro famiglie, in tutte le Regioni italiane.

I Comitati provinciali e le oltre 540 associazioni e società sportive dilettantistiche coinvolte supporteranno le amministrazioni comunale nella selezione del target dei bambini e famiglie che esprimono fragilità socio-economiche, secondo un elenco di parametri/criteri, tra cui:

  • ISEE;
  • segnalazione dei servizi sociali;
  • prima o seconda generazione di famiglie migranti.

Obiettivi

  • Diffondere l’attività e l’esercizio fisico anche come volano di promozione della coesione sociale della comunità: particolare attenzione è riservata ai giovani e alle famiglie con fragilità e per la promozione delle attività sportive, saranno utilizzate le aree e le infrastrutture pubbliche, per valorizzarne l’utilizzo da parte di tutti.
  • Rafforzare le reti territoriali dei Comuni aderenti al progetto, in un’ottica di scambio di conoscenze, sviluppo di competenze e creazione di sinergie, patrimonio considerato necessario per realizzare nel futuro eventi e manifestazioni dove lo sport sia strumento promotore di salute e cittadinanza condivisa, quindi capitalizzare i risultati del progetto per consolidare la pratica sportiva per i minori e le famiglie che vi hanno partecipato, nonché incrementare il numero di coloro che accedono allo sport come stile di vita salutare e di partecipazione alla vita collettiva.

Attività

Due sono le linee di attività individuate:

1. Attività fisica – proposta ai bambini tra i 6 e i 14 anni, oltre 18 attività fisiche rivolte ai minori e da realizzare nelle aree pubbliche e negli impianti sportivi.

Il progetto ha una impostazione multidisciplinare, pertanto in ogni Comune sarà possibile per i bambini e le famiglie coinvolti sperimentare percorsi di accesso ad almeno 3 discipline sportive. I minori coinvolti nelle attività motorie potranno, inoltre, essere selezionati per accedere ad una fase nazionale. La fase nazionale è invece organizzata in modo tale da presentare percorsi motori omogenei per tutti, e rappresenta per le delegazioni di bambini di ogni Comune partecipante e i loro accompagnatori, un vero e proprio festival dello sport.

2. Attività integrate – iniziative destinate alle famiglie di attività fisica integrata e iniziative volte a promuovere la conoscenza dei beni culturali del territorio. La partecipazione pubblica volta alla conoscenza e al prendersi cura del territorio dal punto di vista ambientale rappresenta una linea strategica del progetto al fine di sviluppare il senso di appartenenza alla comunità.

Al fianco degli enti locali: i 4 Enti di promozione sportiva, capofila del progetto, supportano le amministrazioni comunali a organizzare attività costanti e continuative, di sport di base per tutti.

Sostenibilità ambientale: sono promosse anche attività fisiche integrate con iniziative culturali e ambientali, che consentono di concepire l’attività fisica come veicolo per riscoprire il proprio territorio, prendersene cura e in ultima analisi di appropriarsene.

documenti allegati che possono interessarti