instagramlinkedintelegramcustom1youtube

images/studi-e-dati-dello-sport/schede/2022/105-Cover-oms-framework-promozione-attivita-sportiva.jpg

Framework per la promozione dell'attività fisica attraverso i grandi eventi sportivi

Anno di pubblicazione:

Il World Innovation Summit for Health (WISH) ha redatto un nuovo rapporto attraverso il quale invita i governi, le autorità sportive e la più ampia comunità sportiva a massimizzare gli investimenti generati dai grandi eventi sportivi, capaci di generare benefici per la salute della collettività durevoli nel tempo.

In particolare il rapporto “Playing the Long Game: una framework per promuovere l’attività fisica attraverso i grandi eventi sportivi” suggerisce le modalità per rafforzare i lasciti dei grandi eventi sportivi affinché contribuiscano in modo più efficiente all’aumento dell’attività fisica e al miglioramento della salute delle popolazioni.

Secondo il rapporto, l’eredità di un grande evento sportivo è rappresentato dai risultati attesi nel lungo termine, lasciando un impatto duraturo in vari settori: prevalentemente quello economico, della rigenerazione urbana, sociale, sportivo e della salute, nonché il soft power – ovvero la capacità di plasmare le preferenze delle persone attraverso una maggiore capacità attrattiva.

I grandi eventi sportivi (Sports Mega Events, in breve, “SME”) attirano infatti milioni di spettatori in tutto il mondo e generano notevole entusiasmo nei paesi ospitanti, che nel corso degli anni hanno cercato di sfruttarli come leva per aumentare il livello di attività fisica praticata tra la popolazione. Il report delinea le possibili strategie da attuare, riassumendo i benefici dell’attività fisica e della partecipazione sportiva della popolazione, anche attraverso l’analisi di casi di studio quali la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022.

Il report conclude con ben venti raccomandazioni chiave per progredire e sviluppare la conoscenza generale sul potenziale dei grandi eventi sportivi e rafforzare una pianificazione efficace per gli eventi futuri. Tali raccomandazioni afferiscono, nell’ambito del documento, ai 4 obiettivi strategici qui sintetizzati.

4 obiettivi strategici

1. Promuovere l’aumento della partecipazione all’attività fisica e sportiva

L’interesse globale e l’ampia copertura mediatica dei grandi eventi offrono una preziosa opportunità per stimolare e amplificare le campagne di promozione per incoraggiare la popolazione ad avvicinarsi all’attività fisico-sportiva. Grazie alla loro portata mediatica senza precedenti che consente di raggiungere un vasto pubblico nazionale e internazionale, i grandi eventi sportivi rappresentano lo strumento ideale per veicolare messaggi sul benessere e sulla salute a partecipanti, spettatori e volontari. Inoltre i grandi eventi possono raggiungere una rete ancor più ampia di persone grazie a fan club e società sportive. Anche l’ampio numero di fornitori di servizi e le catene di approvvigionamento consente di coinvolgere il pubblico e offre opportunità strategiche per diffondere messaggi di salute attraverso i propri partner.

In questo quadro, le campagne informative e di coinvolgimento per promuovere lo sport e l’attività fisica dovrebbero utilizzare un mix di canali di comunicazione, iniziare prima dell’evento stesso e continuare anche dopo la sua conclusione. Atleti e allenatori sportivi possono essere potenti influencer e le loro voci possono essere sfruttate per raggiungere i fan, gli spettatori e la più ampia comunità.

Quali specifiche tipologie di campagne e iniziative siano maggiormente efficaci tra il pubblico, in particolare quello più sedentario, rappresenta invece una priorità di ricerca. Un buon esempio è tuttavia rappresentato dalle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, il cui Comitato organizzatore si era posto l’ambizioso obiettivo di incoraggiare 300 milioni di persone a praticare gli sport invernali. Le iniziative sono state avviate insieme alla preparazione dei Giochi, lavorando a stretto contatto con governi centrale e locali, offrendo lezioni di prova per principianti e corsi per diventare allenatori di sport invernali. A febbraio 2022, prima che i Giochi fossero finiti, la Cina aveva già superato il proprio obiettivo.

2. Migliorare le infrastrutture e l’accessibilità agli impianti sportivi

Ospitare un grande evento implica garantire la presenza di impianti sportivi, alloggi per atleti e visitatori e sistemi di trasporto adeguati. La maggior parte dei grandi eventi, in fase di progettazione, promette che tali strutture – realizzate ad hoc per l’evento – vadano a beneficio delle comunità locali a evento terminato. Inoltre, gli investimenti per migliorare le aree circostanti le sedi degli eventi sportivi creano un’opportunità per sviluppare sistemi di trasporto sostenibile e fornire più spazi per lo sport di base e altre forme di attività fisica, quali la creazione, il miglioramento o il potenziamento di percorsi pedonali e di piste ciclabili. Poiché la sicurezza è il motivo principale per cui le persone non camminano e non vanno in bicicletta pur avendone la possibilità, questi interventi sono importanti e dovrebbero garantire l’integrazione di reti ciclabili e pedonali all’interno dei piani di rigenerazione e sviluppo urbano. Proprio il miglioramento delle infrastrutture urbane e delle reti di trasporto è stato uno degli obiettivi principali di molte città ospitanti i Giochi Olimpici, tra cui Los Angeles 1984, Barcellona 1992, Sydney 2000 e Londra 2012.

3. Creare programmi che incoraggiano la partecipazione di tutti

Quasi tutti i grandi eventi includono il lancio di nuove iniziative sportive volte a incoraggiare la partecipazione, in particolare programmi forniti attraverso le scuole e le società sportive. Le scuole sono spesso viste come il canale migliore per coinvolgere i giovani, attraverso materiali didattici e sfide sportive, corsi di educazione fisica e doposcuola, anche con il supporto di società sportive.

L’impatto a lungo termine dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022 includeva iniziative nelle scuole, nelle società sportive e nei territori. Nonostante l’eredità dei Giochi sia stata gravemente colpita dalla pandemia, che ha imposto restrizioni di movimento rigorose e scuole chiuse per molti mesi, il Comitato Organizzatore è comunque riuscito ad ottenere un impatto a breve termine dalle proprie iniziative.

4. Favorire un cambiamento duraturo attraverso politiche e collaborazione

Un'eredità di successo di un grande evento non può essere vista come un insieme di iniziative una tantum. Cambiare le abitudini, aumentare la partecipazione sportiva e creare un ambiente sostenibile per promuovere un’attività fisica regolare richiede interventi a lungo termine, investimenti sostenibili e politiche ponderate.

Tuttavia, non vi è molta condivisione degli impatti generati dall’eredità dei grandi eventi ed è, pertanto, difficile verificare se e come i grandi eventi del passato siano stati in grado di generare risultati di impatto a lungo termine, in particolare sull’attività fisica praticata. Imparare dagli eventi precedenti, per capire cosa ha funzionato e cosa no, è essenziale per replicare buone pratiche, massimizzando gli sforzi ed scongiurando la ripetizione di errori e occasioni perse.

La roadmap strategica 2026-2030 del Commonwealth Sport Movement invita, ad esempio, i futuri organizzatori a esplorare concetti innovativi, incluso il co-hosting, e incoraggia eventi di partecipazione di massa per il miglioramento della salute e il benessere; invita le Federazioni Internazionali a proporre nuovi sport/discipline per guidare la crescita del movimento e il coinvolgimento dei giovani; nonché a progettare interventi sul territorio che siano effettivamente rilevanti per la nazione ospitante, anche grazie a sport culturalmente importanti per le comunità di riferimento.

documenti allegati che possono interessarti