Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramlinkedintelegramcustom1youtube

ACCORDO FIRMATO - Campo Polivalente di piazza Cuccoli

PIANO 2
COMUNE DI CASTELFARANCO PIANDISCO'
images/Castelfranco_copertina.jpeg

Castelfranco Piandiscò risponde alla chiamata del Fondo Sport e Periferie, centra la mission e ottiene il contributo di 100 mila euro, preparandosi a trasformare il campo da tennis di piazza Cuccoli in campo polivalente. 

L’impianto si trova in pieno centro abitato, vicino al distretto sanitario, alla biblioteca e a una struttura polivalente per associazioni, una posizione funzionale alla volontà dell’Amministrazione comunale di trasformarla in polo attrattivo per la cittadinanza. Idea che faciliterà la promozione della cultura sportiva e favorirà le attività aggregative. Il piano di sviluppo è lungimirante e mira alla realizzazione di un parco urbano con aule di studio e un collegamento con la via principale sia pedonale che ciclabile. 

L’ammodernamento dell’area degradata restituirà un luogo di riferimento cittadino e un campo polivalente (tennis/calcetto), accessoriato da nuovi spogliatoi. Inoltre, attraverso interventi mirati si potranno abbattere le barriere architettoniche e favorire l’inclusione.

L’accordo che regolamenta la concessione del contributo è stato ufficializzato – giovedì, 24 settembre 2020 – con le firme dell’avv. Vito Cozzoli, Presidente e Amministratore delegato di Sport e Salute S.p.A., e il Sindaco Enzo Cacioli che provvederà a stanziare i restanti 56 mila euro a completamento del progetto di riqualificazione del campo polivalente.

Le opere previste per raggiungere gli obiettivi indicati sono le seguenti: ristrutturazione del campo da tennis e trasformazione in polivalente (operazioni sul tappeto da gioco, sul massetto, posatura manto sintetico monocolore, linee di demarcazione tennis/calcetto, fornitura porte calcetto e reti tennis); riqualificazione dei due locali spogliatoi con installazione doccia e lavandino idonei per i diversamente abili, demolizione parziale dei muri portanti e rifacimento completo dell’impianto elettrico con quadro di comando e corpi illuminanti a LED. Uno sarà dotato anche di maniglione antipanico che avrà la funzione di uscita di emergenza; sostituzione della caldaia con un boiler di accumulo da ottocento litri abbinato a un impianto solare termico posizionato sul tetto dell’infermeria, che sarà ricavata proprio dal locale caldaia; rimpiazzo dei ventilconvettori; nuova recinzione perimetrale.

Tutto questo, misto all’utilizzo continuo dell’impianto, renderà allo sport il ruolo di servizio pubblico, concedendo a tutti l’uso della struttura secondo una fruizione democratica dei luoghi. Si punterà al totale impiego dell’impianto scandendo fasce orarie di utilizzo: alcune saranno riservate per il libero accesso della popolazione e altre messe a disposizione delle associazioni sportive che ne faranno richiesta.