Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramlinkedintelegramcustom1youtube
images/articoli/Sport-nei-parchi-Grand-Stand-Arena.jpg

Dai campioni agli atleti di ogni livello: Sport e Salute apre le porte del Foro Italico ai cittadini. Cozzoli: "Questa è la casa dello sport per tutti"

Nel pomeriggio di venerdì 11 dicembre è stato presentato il progetto pilota del programma “Sport nei parchi”, previsto protocollo d’intesa firmato da Sport e Salute e Anci per dotare alcune aree comunali di attrezzature per l'attività sportiva. La Grand Stand Arena di viale delle Olimpiadi è stata trasformata in una palestra a cielo aperto, dotata dei migliori macchinari e nel pieno rispetto delle misure anti-Covid. «Un ponte per la ripartenza dello sport. Ci eravamo dati un mese di tempo per aprire questa struttura e ci siamo riusciti. Ora Sport e Salute spalanca le porte del Foro Italico alla cittadinanza in un momento difficile», ha dichiarato il Presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli, presente all’inaugurazione insieme a Marco Bellezza, Amministratore Delegato di Infratel, società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico, e agli ex atleti Manuela Di Centa e Massimiliano Rosolino, già parte del progetto Legend.

All’interno della Grand Stand Arena è stato attrezzato un vero e proprio circuito con varie postazioni, utilizzabili dagli sportivi più esperti ai bambini, dalle persone con difficoltà motorie ai principianti. La struttura sarà aperta, a partire da sabato 12 dicembre, sette giorni su sette, dalle ore 8 alle 21. L’accesso sarà gratuito, aperto a tutti, anche per le società sportive che vorranno usarlo per tenere in forma i propri tesserati. L’area, dotata di attrezzature innovative con scheda video e tutorial, è di 800 metri quadri, potrà ospitare fino ad 80 persone, delle quali 30 potranno utilizzare gli attrezzi, nel pieno rispetto delle misure anti-Covid. Un modo per tenere vivo lo sport durante questo lungo periodo di chiusura degli impianti.

Consulta qui il regolamento

Segui Sport e Salute sugli account social ufficiali per tutti gli aggiornamenti: 

Potrebbe interessarti anche