Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubelinkedintelegramcustom1

ACCORDO FIRMATO - Palestra Amalteo

PIANO 2
COMUNE DI ODERZO
images/Sport-e-periferie-Oderzo.jpg

Mercoledì, 23 settembre 2020 – è stato firmato l’accordo tra il Presidente e Amministratore Delegato di Sport e Salute, avv. Vito Cozzoli, e la Sindaca del Comune di Oderzo, Maria Scardellaro, per l’adeguamento della palestra Amalteo. L’intervento si inserisce nel Secondo Piano Pluriennale del Fondo Sport e Periferie e ottiene un finanziamento di 450 mila euro (D.P.C.M. 22 ottobre 2018) che contribuisce a realizzare un progetto del valore complessivo di euro 2.368.000.

A Oderzo da decenni si gioca a palla in modalità rete-canestro. Il territorio ha una forte tradizione di pallamano, pallavolo e pallacanestro con ottimi risultati. La pallamano Oderzo milita in serie A1 femminile e in A2 sia femminile che maschile, la Borsoi NPO Volley Oderzo vanta un fiorente settore giovanile e la pallacanestro – Oderzo Basket – non si fa certo parlar dietro.

Questa è una operazione – predisposta dall’ing. Luca Toffoli, con Responsabile Unico del Progetto l’arch. Paola Strumento – che ha un valore aggiunto alto e una triplice anima: risponde all’esigenza della scuola media di essere dotata di una palestra più moderna e meglio attrezzata; soddisfa il bisogno delle associazioni che curano gli sport più amati e praticati sul territorio di potenziare gli spazi per l’allenamento; contiene eventuali disastri provocati dagli eventi calamitosi offrendo una struttura strategica da adibire a centro di controllo o a unità di crisi .

Gli interventi finanziati permetteranno di: prolungare il tempo di utilizzo della struttura offrendo un servizio maggiore che si estenderà oltre l’orario scolastico per soddisfare anche le esigenze agonistiche; ospitare il pubblico per i tornei ufficiali con importante ritorno per le società sportive che rivestono un’importante funzione sociale nell’ambito cittadino; strutturare gli spazi per una resistenza al fuoco pari o superiore a 60 minuti. I rivestimenti interni saranno studiati secondo il piano di evacuazione, sono state previste tre uscite di emergenza (poste a nord, a sud, a est) e predisposta la compartimentazione della palestra verso l’edificio scolastico tramite porte tagliafuoco.

La palestra sarà demolita e costruita ex novo con ambienti più grandi e più luminosi, avrà una prestazione termica alta grazie alla presenza di un impianto di trattamento dell’aria primaria garantita soprattutto in caso di affollamento, godrà di una nuova pavimentazione in gomma naturale e sintetica adeguata alle funzioni sportive indoor di tre aree gioco tracciate per pallamano, pallavolo e pallacanestro.

Il sistema costruttivo sarà di tipo prefabbricato in cemento armato con una struttura portante di pilastri - anch’essi in cemento armato- e travi di bordo a L con tegoli precompressi a U che restituiranno dei lucernai, dove installare i pannelli fotovoltaici.