Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramlinkedintelegramcustom1youtube

ACCORDO FIRMATO - Stadio Comunale "Chiggiato"

PIANO 2
COMUNE DI CAORLE
images/Copertina_Gozzano.jpeg

Venerdì, 16 ottobre 2020 – è stato firmato l’accordo tra il Capo del Dipartimento per lo Sport, Dott. Giuseppe Pierro, e il Sindaco del Comune di Caorle, Avv. Luciano Striuli, per l’avvio dei lavori di ristrutturazione delle aree sportive presso lo Stadio Comunale “Chiggiato”. Il contributo concesso a valere sul Fondo Sport e Periferie - Terzo Piano Pluriennale (D.P.C.M. 19 dicembre 2019) concede 400 mila euro e partecipa alla realizzazione di un progetto del valore complessivo di 1.370.074,81 euro.

Lo stadio comunale “Giovanni Chiggiato” gode di ben tre campi di calcio, due utilizzati per l’allenamento, una tribuna che ospita due mila persone e una pista d’atletica a sei corsie. Qui, Io sport si pratica da sempre a livello regionale, nazionale e internazionale e la voglia di migliorare la struttura e potenziarne il rilivo si accompagna all'importanza di azioni a ricaduta sociale e aggregativa. Infatti, il progetto di rigenerazione dello Stadio (Capogruppo architetto Claudio Floreancing – Studio di ingegneria e architettura Rigo) punta a promuovere lo sport, l’inclusione e l’aggregazione sia dei propri cittadini che di quelli dei Comuni del circondario.

Tra le opere da realizzare l'ampliamento della pista di atletica che da sei passa a otto corsie e aumenta il prestigio e la funzionalità all'impianto grazie alle risorse del Fondo Sport e Periferie. Questa scelta determina la creazione di aree dedicate alla pratica delle diverse specialità dell’atletica e include i seguenti interventi: rifacimento delle lunette (con l’ampliamento delle corsie); nuova doppia pedana e fosse di caduta duplex per il salto lungo e il salto triplo lato Nord/Est; nuova area doppia pedana per il salto lungo e il salto triplo, doppia pedana salto con l’asta lato tribune Sud/Est; nuove pedane lancio del peso, pedane lancio del disco e martello; quattro corsie per riscaldamento atleti e sistema transponder per il cronometraggio delle gare; opere minori come la messa a punto dei pozzetti stagni, le prese elettriche, lo smaltimento dei rifiuti edili (rimozione, demolizione, ripristino); segnature e attrezzature fisse.

Sarà inoltre, realizzato un impianto di illuminazione di ultima generazione la cui messa in opera avverrà nel rispetto della normativa vigente e secondo le indicazioni FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) definiti nella Circolare impianti sportivi 2015.

L'intero intervento è stato progettato per il superamento delle barriere architettoniche.