Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubelinkedintelegramcustom1

ACCORDO FIRMATO - Palaindoor

PIANO 2
COMUNE DI ANCONA
images/sport-periferie/foto_4.jpg

Lunedì, 11 gennaio 2021 – è stato firmato l’accordo tra il Presidente e Amministratore Delegato di Sport e Salute S.p.A., avv. Vito Cozzoli, e il Presidente FIDAL, Alfio Giomi, per l’avvio dei lavori di ampliamento e di adeguamento dell’impianto di atletica leggera Palaindoor in località “Le Palombare”. La struttura di proprietà comunale è gestita dalla Federazione affidataria (accordo ai sensi Art. 15 della legge 241/90) che farà anche da stazione appaltante dei lavori.

Due milioni di euro - a copertura completa dell’esecuzione dell’opera - sono stati concessi sul Fondo Sport e Periferie - Secondo Piano Pluriennale (D.P.C.M. 22 ottobre 2018). 

«Un progetto che arriva da lontano», dichiara l’arch. Buccione che vanta la paternità sia sulla genesi dell’impianto che sul piano di ampliamento e completamento finanziato dal Fondo. L’idea prese piede di seguito al camposcuola di atletica inaugurato nel ’92. Da qui, la voglia di attribuire alla Valle - zona Palombare - una funzione diversa, sportiva, e un’anima camaleontica che solo la versatilità di livello può restituire.

Diventa realtà nel 2002 per volere dell’amministrazione comunale che mette in pista 6 mila metri quadrati da trasformare in Palaindoor con campo di rugby esterno.

L’Architetto, anche ex atleta, gioca sul sistema idraulico e compone una costruzione su vari livelli (a quota 26 metri l’ingresso per gli atleti, a quota 30 metri le piste, a quota 34 metri l’entrata pubblico…) rendendola multifunzionale per vari giochi (basket, scherma, pallavolo ecc.) e utilizzi (eventi, convegni, manifestazioni).

Il Palaindoor, inaugurato nel 2005 con la presenza di grandi campioni tra cui Gabriella Dorio, Alberto Cova e Maurizio Damilano, è pronto a predisporre la copertura e sistemare le zone di allenamento. Già centro d’eccellenza, a conclusione dei lavori, sarà un punto di riferimento federale fondamentale per l’allenamento e la preparazione degli atleti.

Nello specifico, si procederà alla copertura dell’attuale terrazzo che verrà trasformato in Palestra di riscaldamento (463 mq di superficie), alla realizzazione di una sala di alta specializzazione per il salto in alto (534 mq di superficie) e all’efficientamento energetico della struttura.

L’impianto dispone di omologazione sia FIDAL (Federazione Italiana d’Atletica Leggera) sia IAAF (International Association of Athletics Federations) e da sedici anni ospita i Campionati italiani di atletica.

Il Palaindoor di Ancona è pronto al cambiamento per il potenziamento del valore atletico.

Di seguito alcune fotografie dell'impianto: