instagramlinkedintelegramcustom1youtube

PRATICA

Il golf è uno sport di precisione che si pratica in un campo aperto (coltivato a prato) appositamente attrezzato, per mezzo di una palla e una serie di mazze (ferri e legni).
Il gioco consiste nel colpire una pallina da una piazzola di partenza (il tee), fino alla buca sistemata in una zona d'arrivo (il green), mediante una successione di colpi.
Viene utilizzato un certo numero di bastoni da golf, di forma, peso e dimensioni diverse.
Ogni torneo professionistico, con formula di gioco strokeplay, si sviluppa su un minimo di 54 buche e un massimo di 72, per un totale di tre o quattro giri da 18 buche ciascuno.
Ad ogni buca è assegnato un "numero di colpi previsto" chiamato par: si tratta del numero di colpi che un giocatore dovrebbe impiegare per terminare la buca.
Il golf è uno dei pochi sport a non avere un campo di gioco standardizzato: ogni campo nel mondo è diverso nelle sue caratteristiche anche se alcuni elementi si trovano ovunque: può essere situato su grandi aree in pianura, in collina, in montagna o in qualsiasi luogo dove vi siano ampi spazi verdi, e comprende generalmente uno o più percorsi di 9 o 18 buche, ciascuna con il suo tee posto ad una distanza che varia di solito tra 100 e 550 metri dalla buca.
Il golf è una disciplina sportiva inclusiva, dove atleti diversamente abili possono giocare al fianco di campioni normodotati in condizioni di assoluta parità, sullo stesso campo e con le stesse regole, prevedendo solo piccoli accorgimenti. Per giocatori con difficoltà (o impossibilità) di deambulazione, per esempio, è stata progettata una speciale carrozzina (Paragolfer) che riesce a sollevare l’atleta per porlo in corrispondenza della pallina. Per i golfisti non vedenti è invece previsto che possano essere accompagnati da una guida o che possano appoggiarsi ad un bastone in caso di tiro dal bunker, inoltre dispositivi sonori consentono agli atleti di individuare la zona dove tirare la pallina

ATTREZZATURA

Non esiste una vera e propria "divisa" da golf, ma, essendo uno sport caratterizzato da eleganza e classicità, la raccomandazione è quella di utilizzare capi comodi e sobri come per esempio polo a maniche corte, pantaloni morbidi lunghi e scarpe adeguate. Il tutto rapportato alle condizioni climatiche nel momento in cui si gioca.
Guanti, palline, bastoni da golf e scarpe sono ciò che è necessario per iniziare: generalmente i club di golf permettono, soprattutto per le prime lezioni, di noleggiare l'attrezzatura. I guanti aiutano i giocatori a ottenere una presa migliore e a controllare le oscillazioni, oltre a ridurre le possibilità di abrasioni della pelle.
Le scarpe da golf presentano spesso tacchetti sotto la suola, sono in genere in gomma o plastica e contribuiscono a far mantenere l’equilibrio al giocatore.
L'acquisto dei bastoni da golf e della sacca è un passaggio successivo che è consigliabile valutare insieme al proprio maestro

QUANTO COSTA

Innanzitutto un set per principianti ha un costo che può variare dai 300 ai 2000 euro (bastoni da golf e sacca).
Una palla professionale costa circa 3 euro, ma in commercio se ne trovano anche usate a meno di 1 euro l’una, un guanto può costare tra i 10 e 20 euro e delle buone scarpe da golf variano dai 50 ai 100 euro. Le lezioni possono essere effettuate individualmente (in Italia il prezzo si aggira attorno ai 25 euro la mezz’ora, comprensivo di tutto: campo pratica, attrezzatura in affitto) o collettivamente. A questo va aggiunto l’allenamento in campo pratica, mediamente al prezzo di 10 euro per l’entrata più il costo delle palline.
Costo per l’associazione ai circoli: a ogni golfista serve una “base”, un campo di golf in cui sentirsi davvero a casa. I circoli di golf hanno quote associative che possono partire dai 300 euro annui per quelli più piccoli per arrivare ad oltre 1000 euro per quelli più esclusivi.

ASPETTI POSITIVI

Uno dei maggiori vantaggi della disciplina è il fatto di essere al contempo sport e gioco. Si può giocare con altre persone, si può giocare tra giocatori che hanno livelli diversi ed età diverse, ma si può praticare anche da soli.
Il fatto di giocare all'aperto, crea una condizione perfetta per il benessere psicofisico. Fa bene alla salute perché per completare una partita su un campo con 18 buche si devono coprire almeno 6 chilometri a piedi. E' adatto a tutti e può essere praticato a qualunque età, migliorando sempre.
I campi da golf sono vere e proprie oasi di verde in mezzo al cemento, posti mozzafiato ed incredibili Il golf insegna ad avere autocontrollo, qualità che nella vita serve sempre di più.

ATTENZIONE

Lo status sociale associato al giocatore di golf ed i costi per praticarlo, possono influenzare negativamente la scelta di iniziare o meno con questo sport.
E' uno sport difficile ed imprevedibile: sul green potrebbe capitare di avere una giornata da Tiger Woods, oppure passare ore da incubo con palline perse e buche interminabili.

CONSIGLI UTILI

Il consiglio principale é quello innanzitutto di scegliere un club che offra delle prove gratuite sia ai bambini che agli adulti: iniziare dalle basi e lasciare che questo sport convinca fino in fondo prima di "investire" nell'acquisto di attrezzatura e quote sociali.
Da ricordare però che, certi prezzi, per quanto possano sembrare inizialmente alti, rappresentano dei costi fissi che probabilmente andranno pagati una tantum.

Ti serve aiuto?

Scrivi all'esperto

Trova un'area
vicino a te

Dove fare sport

trova altre attività

nuova ricerca