instagramlinkedintelegramcustom1youtube
images/articoli/mondialibeachvolley.png

Beach Volleyball World Championships Rome 2022, Cozzoli: "Giornata da ricordare". Nepi: "Evento tra i più importanti al mondo"

Sono stati presentati oggi pomeriggio, presso l’hub We Sport Up, i campionati del mondo di Beach Volley che si terranno dal 10 al 19 giugno prossimo al Parco del Foro Italico. L’evento, frutto della joint venture tra Sport e Salute Spa e Volleyball World, vedrà sfidarsi un totale di 96 coppie (48 nel femminile e 48 nel maschile) provenienti da ogni angolo del pianeta, con 120 nazioni collegate e delle pool che qualificheranno le migliori 28 squadre (più ulteriori 8 che passeranno da ulteriori spareggi) alla fase a eliminazione diretta. Durante l’intera rassegna iridata si svolgeranno 216 incontri.

Dopo l’introduzione di Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, è intervenuto in videocollegamento Finn Taylor, CEO di Volleyball World. Yu Cao, Direttore Dipartimento Beach Volleyball FIVB ha raccontato la grande crescita della disciplina su scala internazionale, mentre le prospettive future di questo sport così spettacolare ed emozionante sono state affidate alle parole di Diego Nepi Molineris, Direttore Generale di Sport e Salute e Direttore del Torneo. Durante la conferenza sono intervenuti le atlete Bianchin e Scampoli e gli atleti Windisch, Dal Corso, Lupo e Ranghieri; Nicolai e Cottafava, reduci dal trionfo di Jurmala nel Pro Tour, hanno portato il loro saluto tramite un videocollegamento. Le coppie si sfideranno sulla sabbia per dieci lunghe giornate, con l’obiettivo di laurearsi “campioni del mondo” in una location suggestiva.

Presenti in conferenza stampa Roberto Tavani, delegato allo sport del Presidente della Regione Lazio Zingaretti, Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma, Luciano Cecchi, vicepresidente della Federazione Italiana Pallavolo, Andrea Burlandi, presidente della FIPAV Lazio e Claudio Martinelli, presidente della FIPAV Roma.

Le partite più avvincenti della rassegna iridata saranno trasmesse su RaiSport. Per le semifinali e finali la proposta televisiva raddoppierà con Sky Sport.

Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute:

“Oggi è una giornata da ricordare per Sport e Salute. Parlavamo del Foro Italico come la casa dello sport italiano, ma è diventata la casa dello sport mondiale. Siamo infatti passati dalla terra rossa per il tennis, al verde di Piazza di Siena, al blu del padel, per arrivare infine sulla sabbia del centrale del Foro Italico, pronto a ospitare questa importante manifestazione. Quello che prenderà il via domenica al Foro Italico è di sicuro il momento più atteso della disciplina. Questo è uno sport inclusivo, green e sostenibile. Sono sicuro che quest’estate si giocherà molto a beach volley in tutte le spiagge italiane. Ci aspettiamo tanto dai nostri campioni”.

Finn Taylor, CEO di Volleyball World:

“Questa grande manifestazione sarà seguita in oltre 120 Paesi, con una copertura televisiva che toccherà ogni continente grazie a 17 diversi broadcaster collegati. Ci sono tutti i presupposti affinché questo sia un Mondiale da ricordare, unico nel suo genere, con i giocatori e le giocatrici più forti. A Roma sarà un grande spettacolo”

Yu Cao, Direttore Dipartimento Beach Volleyball FIVB

“Roma in questi giorni diventerà capitale dello sport. Le migliori coppie internazionali si daranno battaglia per conquistare il trofeo più prestigioso. I beachers di tutto il mondo giocheranno all’interno del Parco del Foro Italico, un luogo iconico e davvero bello Sono sicuro che questo darà a tutti i giocatori uno stimolo in più a far bene”.

Diego Nepi Molineris, DG Sport e Salute/Direttore del Torneo:

“Voglio ringraziare innanzitutto Volleyball World e Sport e Salute, sono due istituzioni che credono fortemente in questo meraviglioso sport. Il Mondiale è uno degli eventi più importanti nel mondo sportivo e organizzare quello di beach volley è motivo di grande orgoglio. Questo sport è molto inclusivo e interpretato da atleti meravigliosi. A Roma, chiaramente, da domani vedremo scendere in campo i migliori interpreti della disciplina sulla sabbia. Ringrazio il presidente Manfredi e la Federazione Italiana Pallavolo per l’importante supporto nel realizzare un evento molto complesso come questo. L’organizzazione di un Mondiale porta con sé un grande senso di responsabilità verso gli atleti, il pubblico, gli stakeholder istituzionali e verso l’intera città di Roma. La pallavolo e il beach volley ai Giochi Olimpici sono stati tra degli sport più visti e hanno un seguito enorme in tutto il mondo”.

Roberto Tavani, delegato sport presidente della Regione Lazio:

“Il Mondiale di beach volley torna a Roma dopo 11 anni con una presenza molto numerosa di team italiani. Anche per questo motivo, come Regione Lazio siamo dentro l’evento e lo siamo con il nostro progetto della Lazio Youth Card dedicata ai giovani fino a 30 anni, con la quale daremo biglietti gratuiti per assistere all’evento. Crediamo che questo riempia di senso un evento sportivo così importante. Il Parco del Foro Italico è un luogo unico al mondo ed è centrale nell’ottica dello sviluppo del turismo sportivo”.

Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma:

“Chi, come me, è nato e cresciuto a Ostia non può non amare il beach volley. Roma si conferma la capitale dei grandi eventi, perché con i grandi eventi si genera ricchezza. Questo torneo, con 216 partite, sarà la cartolina di Roma nel mondo. Come Roma Capitale parteciperemo attivamente all’evento, anche da un punto di vista economico. La pallavolo in questa città ha una grande tradizione con migliaia di tesserati, in particolare tra i giovani, con un entusiasmo e una passione travolgenti come hanno recentemente dimostrato le finali scudetto U16F al Palazzo dello Sport”.

Segui Sport e Salute sugli account social ufficiali per tutti gli aggiornamenti:

FacebookInstagramTwitterLinkedinTelegramScarica l’App My Sport e Salute

Potrebbe interessarti anche